Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×

Benvenuto su Jetcost

Vogliamo fornirti la migliore esperienza possibile e per farlo utilizziamo i cookie. Scopri di più su come usiamo i cookie o come cambiare la tua configurazione.

Quali compagnie aeree hanno sospeso l'attività per il Coronavirus?

Le date selezionate potrebbero non dare risultati causa COVID-19. Ti suggeriamo di cambiare le date.
Seleziona la partenza
  • Ultime ricerche
Seleziona l'arrivo
  • Ultime ricerche
{{ weekDay }}
{{ panel.label }}
Cerchi un volo di sola andata?
{{ fromDate | dateToDayNumber }}

{{ fromDate | dateToMonthName }}

{{ fromDate | dateToDayName }}

{{ flexibleFromDateLabel }}
{{ option.label }}
?
{{ flexibleToDateLabel }}
{{ option.label }}
Classe e passeggeri
1 Passeggero, Economy
Classe
Economy
Disponibile solo per Economy
Numero di passeggeri
Adulti
{{ adults }}
Bambini
{{ children }}
Neonati
{{ infants }}
  • Confronta con:

Compagnie che hanno tagliato i voli

L'industria delle compagnie aeree è stata fortemente colpita dall'epidemia di Coronavirus e molte compagnie hanno deciso di ridurre o di cessare completamente la propria attività temporaneamente o in risposta a delle decisioni governative.

Ad esempio, gli Emirati Arabi Uniti hanno sospeso i voli da e per il Paese per almeno due settimane, a partire dal 25 marzo, fermando così l’attività di diverse compagnie. 

Tra le compagnie che hanno deciso di ridurre drasticamente la propria attività ci sono sia le maggiori compagnie che le low cost: ad esempio, Singapore Airlines ha annunciato che avrebbe tagliato più del 90% dei propri voli.

Negli Stati Uniti, le tre grandi compagnie American, Delta e United hanno tagliato i loro voli a causa della forte riduzione di traffico, riducendo sia i voli nazionali che quelli internazionali. Con il perdurare della crisi del coronavirus, è probabile che si verifichino ulteriori tagli.

In Europa, alcune compagnie aeree hanno fatto cambiamenti ancora più drastici.

Brussels Airlines ha temporaneamente bloccato tutti i suoi voli dal 21 marzo ad almeno il 19 aprile. Il giorno prima, Austrian Airlines ha annunciato che avrebbe fatto lo stesso. Entrambe le compagnie aeree fanno parte del gruppo Lufthansa.

Altre compagnie aeree hanno bloccato quasi tutta la loro attività. Tra queste c'è Virgin Atlantic, che ha attuato dei tagli temporanei legati al Coronavirus.

Anche le compagnie low-cost più popolari come Ryanair stanno valutando la possibilità di dover sospendere tutti i voli.

Diversi altri operatori - sia in Europa che altrove - hanno deciso di sospendere completamente o per lo più l'intera operazione in attesa che la pandemia si plachi. La ricaduta si è estesa anche ad alcune compagnie dell’Africa come RwandAir.

Elenco delle compagnie che hanno sospeso l’attività

 

Di seguito un elenco delle compagnie che al momento hanno deciso di sospendere del tutto la propria attività o almeno parte dei propri voli:

 
  • Air Baltic

  • Air France 

  • Air Serbia

  • Avianca

  • Austrian Airlines

  • Brussels Airlines

  • Cathay Pacific

  • KLM

  • Ryanair

  • Easyjet

  • American Airlines

  • LOT Polish Airlines

  • Lufthansa

  • Norwegian

  • Qantas

  • RwandAir 

  • SAS 

  • Singapore Airlines 

  • South African Airways 

  • Virgin Atlantic 

  • Virgin Australia

 

La situazione è in costante evoluzione e altre compagnie potrebbero decidere di ridurre la propria attività o di cessarla del tutto.

Se avete prenotato dei voli con queste (o altre compagnie) vi consigliamo di contattarle direttamente o di visitare i loro siti web per avere maggiori chiarimenti. 

Ultime ricerche di voli

Iscriviti gratuitamente per ricevere gli ultimi aggiornamenti sui viaggi.
Seleziona Consenti quando compare la finestra delle notifiche.