Jetcost

blog di viaggi Jetcost

IL BLOG DI JETCOST
Home > Destinazioni > Spagna > Barcellona > Quartiere gotico: mezcla di culture a Barcellona

Barcellona

Quartiere gotico: mezcla di culture a Barcellona

Quartiere gotico: mezcla di culture a Barcellona
maggio 18
12:03 2017

Barcellona è una mezcla di culture, è vita, arte, colore. Se da un lato la città è caratterizzata da una forte componente contemporanea in continua evoluzione, dall’altra vi è ancora un cuore autentico e legato al passato: il quartiere gotico. Anche detto Barrio Gotico, è il centro della Città Vecchia di Barcellona, caratterizzato da un labirinto di piazze e vicoli stretti dal sapore medioevale. Anima della capitale catalana, il quartiere gotico rappresentava il punto nevralgico della vita politica e religiosa della Barcellona medievale. Va da sé che oggigiorno, passeggiando nel dedalo di viuzze, come d’incanto ci si ritrova di fronte a chiese gotiche sbalorditive e a imponenti mura romane del primo secolo a.c.

barrio-gotico

Cosa vedere nel quartiere gotico?

Basta alzare gli occhi al cielo per fare nuove scoperte in questa zona della città, basta guardarsi attorno per lasciarsi avvolgere dall’atmosfera gotica e dalla magia degli spettacoli dei tantissimi artisti di strada. Consigliamo di partire della Cattedrale della Santa Creu, dedicata alla Santa Creu e a Sant’Eulalia, patrona di Barcellona. Consigliamo di non perdere la suggestiva Plaça del Rei, una piazza circondata da palazzi gotici del 1600, dove potrete notare il vecchio palazzo reale, per poi giungere alla Plaça del Pi, che ospita l’imponente chiesa di Santa Maria Del Pi. A coloro che amano i musei e desiderano approfondire la conoscenza storica della città, suggeriamo il MUHBA (Museu d’Història de la Ciutat de Barcelona). L’ingresso permette anche di effettuare un percorso nel sottosuolo archeologico della città. Qui giace la Barcellona nascosta, ovvero la parte romana e medievale della città con alcuni resti della prima muraglia. Chi invece ama lo shopping non può esimersi dal curiosare tra le varie botteghe e i numerosi store, magari partendo da Portal de L’angel.

barrio-gotico-cattedrale
E la sera? Alla sera il barrio si trasforma grazie agli innumerevoli locali in cui fare incetta di tapas, gustare una paella o semplicemente sorseggiare un buon drink. La zona pullula anche di piccole discoteche, perfette per chi vuole prolungare la serata e fare le ore piccole a suon di musica. Con un po’ di fortuna, è possibile trovare anche flyers sulla Rambla e in plaça Reial per entrare gratis.

Il quartiere gotico è una zona sempre frequentata – soprattutto con la movida serale – quindi ci teniamo a sottolineare che non si tratta di una zona pericolosa. Tuttavia non è remota l’ipotesi di fare spiacevoli incontri con i borseggiatori, cosa che può accadere in qualunque città. Raccomandiamo dunque di prestare attenzione, tutto qui.

Come raggiungere il quartiere Gotico?

Per raggiungere la zona potete scendere ad una di queste fermate: Catalunya (linea rossa L1 o verde L3), Liceu e Drassanes (linea verde L3) oppure Jaume I (linea gialla L4). A chi invece desidera scoprire la città macinando chilometri per non perdere nemmeno un minuto di esplorazione, ecco, consigliamo di partire dalla Rambla per poi immergersi nei vicoli storici.
Barcellona è piacevole da vivere tutto l’anno, ma il periodo perfetto per noi va dalla primavera all’inizio dell’autunno. Se state pianificando un viaggetto nella capitale catalana, beh, vi consigliamo di dare subito un’occhiata ai voli per Barcellona!

Autore

Manuela Vitulli

Manuela Vitulli

Pugliese. Viaggiatrice seriale con la testa tra le nuvole e i piedi per terra. Travel blogger, travel writer e web content, con una fissa per le porticine e la fotografia. Per sentirsi viva viaggia più che può, osserva, fotografa, scrive. Scrive tanto. Prima su uno dei tanti taccuini e poi sul blog. Pensieri in Viaggio nasce così, da un’urgenza di scrivere e da un amore smisurato per i viaggi. Ma è anche un contenitore di emozioni. Perché mentre esplora il mondo, le piace intraprendere anche un altro viaggio: quello dentro se stessa.

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Al momento non ci sono commenti, desideri inserirne uno?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Protected by WP Anti Spam