Jetcost

blog di viaggi Jetcost

IL BLOG DI JETCOST
Home > Destinazioni > Francia > Parigi > Parigi: Quarteri da evitare per viaggiare sicuri

Parigi

Parigi: Quarteri da evitare per viaggiare sicuri

Parigi: Quarteri da evitare per viaggiare sicuri
gennaio 19
10:00 2016

 

Partendo dal presupposto che ogni città, anche la propria, può riservare brutte sorprese se non si segue il buon senso, vediamo quali sono i luoghi da evitare a Parigi insieme a qualche consiglio sempre utile per viaggiare in sicurezza.

Parigi

Le zone da evitare a Parigi

Sicuramente la zona più pericolosa, quella che dovete evitare accuratamente, è Saint-Denis. Si tratta della banlieu, la periferia a nord-est di Parigi. Si tratta di un quartiere in particolare stato di degrado, dove vivono emigrati e persone in difficoltà economiche. La polizia qui registra un numero elevato di furti, traffico di stupefacenti, violenza e presenza di prostitute. Se avete per sbaglio prenotato un hotel a basso costo in questa zona, io fossi in voi rivedrei il programma di viaggio. Evitate anche di arrivare fino a qui con la metro sia di giorno che di sera; ma se per qualche motivo dovete per forza recarvi in questa zona della città, usate il taxi al posto dei mezzi pubblici, evitate le strade appartate e camminate sempre con uno sguardo anche dietro di voi.

Un’altra zona sconsigliabile è quella di Boulevard de la Chapelle, ma solo per via del frenetico mercato che ha luogo qui il mercoledì e il sabato: nel caos generale infatti i borseggiatori trovano di che guadagnare.

In generale, oltre a queste due zone, non ci sono veri e propri quartieri da evitare a Parigi. Però ci sono altri comuni degradati dell’hinterland parigino (a nord/nord-est, dopo la collina di Montmartre) dai cui è meglio stare lontano, soprattutto di sera: Bobigny, Aulnay, Clichy e Sevran.

Parigi

Viaggiare sicuri

Nelle grandi città i furti e le rapine sono più comuni, per cui bisogna sempre tenere a mente alcune semplici regole:

  1. Evitate i vicoli isolati, poco illuminati e lontano dalle vie principali;
  2. Se siete donne che viaggiano da sole sui mezzi pubblici come bus o metro, soprattutto di sera/notte, salite sempre sui convogli dove sono presenti già altre persone; se restate da sole, tenete gli occhi aperti ed eventualmente cambiate carrozza, oppure telefonate a qualcuno e non fate capire al possibile aggressore che avete timore;
  3. Tenete sempre il portafogli nella tasca interna di zaini o borse, e tenete quest’ultime davanti a voi anziché sulla schiena;
  4. Se viaggiate in gruppo, guardatevi le spalle gli uni dagli altri; se ad esempio in metro vedete qualcosa di insolito mentre vi si avvicinano degli sconosciuti, occhi aperti: potrebbe essere un metodo per distrarvi.
  5. Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio: questo vale sempre e dovunque, ahimè.

Se può esservi utile, questi sono i riferimenti del Consolato Generale d’Italia a Parigi:

5, Boulevard Emile Augier, 75116 PARIS
Tel: 01 44 30 47 00
Cellulare di Servizio per emergenze: 06 07 22 72 56
E-mail : informazioni.parigi@esteri.it
Sito web: www.consparigi.esteri.it

Parigi

Dopo gli attentati di novembre 2015

Se cercate informazioni sulla sicurezza parigina post-attentati del 13 novembre 2015, di certo non posso dirvi dove andare e dove non andare per essere più tranquilli, poiché questi fatti ovviamente non sono prevedibili. È buona regola tenersi informati leggendo le notizie dei quotidiani e dei telegiornali, ma anche consultando il sito Viaggiare Sicuri (la Farnesina). Per il resto, posso consigliare di non farsi prendere dal terrore del viaggiare: non è chiudendosi in casa che risolveremo le cose. Personalmente preferisco informarmi bene prima di partire e, se mi sento sicura, vado: io sono stata, ad esempio, all’aeroporto di Bruxelles 3 settimane dopo gli attentati di Parigi, proprio nei giorni in cui la città usciva dallo stato di allerta 4. E sono felice di aver viaggiato nonostante tutto. Continuare a fare la propria vita di ogni giorno, a mio avviso, è il miglior modo per vincere la paura.

Insomma, se Parigi è il vostro sogno, volate e raggiungetelo! Qui trovate alcune proposte di volo per Parigi.

Autore

Silvia Cartotto

Silvia Cartotto

28 anni, piemontese, Travel Blogger & Digital Content Strategist. Dentro alla sua valigia non mancano mai un cellulare per restare in contatto col mondo, una matita e un taccuino per imprimere sensazioni e una macchina fotografica per catturare attimi. The Girl with the Suitcase è il suo blog di viaggi al femminile scritto con il cuore.

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Al momento non ci sono commenti, desideri inserirne uno?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Protected by WP Anti Spam